La mia storia con una trans

Avevo conosciuto Eva, una bella brasiliana, a Roma nei pressi di via Veneto. Passai una notte da favola con lei per cui non essendo sposato mi sembro normale invitarla a casa mia in montagna per un week-end. Lei accetto subito chiedendomi se poteva portare il suo partner. Non l'avevo mai fatto in tre per cui la cosa mi intrigava non poco. Arriva il giorno fatidico e Eva mi preannuncia che sarebbe giunta in treno . Ci mettiamo d'accpordo sull'orario e all'ora fissata mi reco in stazione a prendere sia Eva che il suo amico Luigi. Un ragazzo pelato vestito con un paio di pantaloni corti. ci scambiamo due furtivi baci e, poi, in macchina verso casa. In macchina le prime toccatine che lasciano capire cosa sarebbe quella notte e nei tre giorni che avevamo davanti. Arrivati in casa Eva si dirige subito nella doccia mentre Luigi proponed di andare in cucina per spogliarci. In un attimo siamo entrambi nudi. Luigi, non aveva neppure trent anni all'epoca, era depilato e completamente pelato. Quando ci spogliamo mi prende in mano il cazzo, quasi volesse sentirne la consistenza, mi tocca i capezzoli e indugia sul mio culo. Poi entrambi in costume adamitico propone di entrare in bagno per raggiungere Eva che nel frattempo era sotto la doccia completamente nuda. Uno spettacolo da non perdere. Eva ci invita a raggiungerla sotto la doccia, ci tocca le parti intime ed inizia a farsi spompinare da Luigi. Mi prende in mano il cazzo lo prende in bocca ed inizia a farmi un pompino magistrale. Una vera goduria. Con le mani inizia a giocare con le mie tette ed inizia a soffermarsi sul buchetto. Vengo nelle sue mani e lei inizia a pulirmi l'asta. Nel mentre Luigi ha iniziato a posizionare il suo cazzetto, invero un po' ancora moscio su culo di Eva, simulando un rapporto. Così trascorre il pomeriggio e ci diamo appuntamento al dopo cena.

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!